Single post

Municipium difende l’ambiente con l’hashtag #StopSingleUsePlastic

Dagli anni ‘60 del secolo scorso la plastica ha cominciato ad entrare nelle nostre vite, affermandosi come uno dei materiali più utilizzati, semplificando le abitudini di consumo e favorendo lo sviluppo della società. Negli ultimi anni, però, il suo uso – e abuso – ci ha spinto a pensare di doverla abolire per sempre. Se ancora non si può pensare a una totale e radicale eliminazione del materiale plastico, possiamo però iniziare seriamente a ridurne l’utilizzo, prediligendo alternative più sostenibili: le plastiche monouso, come bicchieri, posate e cannucce potrebbero essere presto sostituite da materiali come la carta o il legno, più sostenibili e facilmente riciclabili.

Il largo uso che abbiamo fatto dei materiali plastici ci ha lasciato un grande punto interrogativo: quello del loro corretto smaltimento. Il modo migliore che abbiamo trovato per ovviarvi è stato quello del riciclo, ma, alla luce delle nuove considerazioni riguardo l’ambiente, siamo sempre più propensi a muoverci verso un radicale ridimensionamento del suo utilizzo. L’Unione Europea, per far tempestivamente fronte al problema, attraverso la direttiva 904/2019, si è fatta promotrice della diffusione di sistemi riutilizzabili, sostenibili e non tossici, al fine di ridurre l’impatto quantitativo e ambientale generato dai materiali plastici.

La sensibilità verso questo tema sta crescendo anche tra la popolazione, tanto che nelle mense delle scuole si cerca di optare sempre più spesso per stoviglie riutilizzabili, o quantomeno riciclabili. Alla luce di questa considerazione, l’Associazione Marevivo, con il sostegno della Fondazione Sorella Natura, chiede a tutti gli istituti di aderire alla campagna #StopSingleUsePlastic per eliminare la plastica monouso come buon proposito per il nuovo anno scolastico.

Numerose sono state le scuole che hanno sostenuto questa campagna, tra cui quella di Arzana, Comune parte della rete di Municipium. Infatti, pochi giorni fa il sindaco Marco Melis ha annunciato sui social che “l’Amministrazione comunale di Arzana, in accordo con la ditta che gestisce il servizio di mensa scolastica, ha deciso di eliminare tutte le plastiche monouso”. Piccole azioni come questa rappresentano un importante passo verso la sensibilizzazione delle nuove generazioni all’inquinamento ambientale; queste, infatti, sono destinate a raccogliere la pesante eredità degli errori commessi nell’ultimo secolo e a porvi prontamente rimedio.

Adottare uno stile di vita plastic free non è semplice, ma non è nemmeno impossibile. E tu cosa aspetti?

theme by teslathemes